Scompare Guglielmo Guadagno, pioniere delle radio libere e fondatore di Radio Alfa

C’è profondo cordoglio a Salerno e provincia per l’improvvisa scomparsa di Guglielmo Guadagno, il pioniere delle radio libere salernitane, fondatore nel 1976 di Radio Alfa, la nostra radio rilevata nei primi anni ‘80 dal nostro editore-direttore Antonio Giardullo con il fratello Michele.

Guadagno che era anche docente universitario di matematica, come giustamente ricorda oggi il quotidiano il Mattino di Salerno, “era non solo il papà della radio ma anche l’amico, il confidente, il socio e il maestro di tutti coloro che in una delle prime radio libere salernitane sono nati e cresciuti”.

Radio Alfa nasceva negli anni del boom delle radio libere, considerate pirata, prima che la Corte Costituzionale nel 1976 sancisse la liberalizzazione dell’etere, dando così l’autorizzazione a trasmettere. Guglielmo Guadagno animato da questa grande passione, mise intorno a sè tanti altri studenti e imprenditori dando vita a Radio Alfa. Il nostro direttore Antonio Giardullo ricorda che fu lui a volerla chiamare come la prima lettera dell’alfabeto greco per sottolineare l’inizio di una nuova era. “A 40 anni dalla nascita di Radio Alfa – aggiunge Giardullo – è morto l’uomo che le diede i natali e che la fece nascere ufficialmente il 6 novembre del 1976 coinvolgendo tra gli altri l’imprenditore Gino Cavaliere e altri importanti imprenditori salernitani”. “Un visionario da cui nell’82 – aggiunge Giardullo – raccolsi il testimone che tutti noi stiamo portando avanti con successo”.  

Alla famiglia di Guglielmo Guadagno il profondo cordoglio di tutta Radio Alfa.

Lascia un Commento