Scioperano pm e giudici onorari salernitani contro la legge di stabilità. Ascolta una testimonianza

Da lunedì 7 dicembre anche i magistrati onorari salernitani sono in sciopero.

Ricordiamo che gli onorari sono stati istituiti nel 1998, come figure d’emergenza. Dovevano durare inizialmente 3 anni ma sono stati prorogati fino ad oggi senza però godimento di ferie, malattia e maternità. Si tratta quindi di lavoratori che lavorano per lo Stato ma senza alcuna tutela nonostante coprano l’80% delle udienze nei tribunali. Senza gli onorari gli uffici giudiziari in pratica collasserebbero. 

La legge di stabilità inoltre prevede un taglio delle indennità per gli onorari di ben 14 milioni di euro. E’ per questo che pm onorari e giudici onorari hanno deciso di non sedere più in aula dichiarando lo stato di sciopero.

A Salerno lo sciopero ha preso il via lunedì 7 dicembre e proseguirà ancora nei prossimi giorni.

Abbiamo provato a capirne di più con la salernitana Elisabetta Barone, vice procuratore onorario in servizio presso la procura della Repubblica al tribunale di Salerno, incontrata per noi da Lucia Giallorenzo.

Riascolta l'intervista QUI

Elisabetta Barone vice procuratore Salerno

Lascia un Commento