Scarichi di lavorazione pomodori al depuratore di Nocera Superiore, sopralluogo del sindaco. L’intervista

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

“Chi inquina, paghi. E non sono di sicuro i cittadini”. A dirlo è il sindaco di Nocera Superiore, Giovanni Maria Cuofano, sulla situazione verificatisi al depuratore dove, negli ultimi giorni, sono giunti scarichi provenienti dalla lavorazione dei pomodori.  

Stamattina il sindaco ha fatto un sopralluogo ribadendo che i costi di smaltimento sostenuti dall’Ente Idrico Campano e da Gori poi se li ritroveranno i cittadini in bolletta.

“Non è ammissibile che siano i cittadini delle comunità servite dal depuratore a pagare i danni di aziende senza scrupoli che, per alimentare i profitti, eludono le norme che disciplinano il corretto smaltimento degli scarti di lavorazione” così il sindaco di Nocera Superiore che chiede che vengano fatti i dovuti controlli per individuare i colpevoli evitando però di generalizzare. Da qui la richiesta all’Ente Idrico Campano affinché adotti tutte le misure necessarie per avere un tracciamento delle immissioni in fogna.

A Radio Alfa il sindaco Cuofano

Il file audio (podcast) di questa notizia è scaduto. Qualora vorresti riascoltarlo, puoi inviare una richiesta comunicando il tuo Nome e la tua Email.


Autorizzo al trattamento dei dati personali secondo l'informativa sulla privacy

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Lascia un Commento