Scarichi abusivi e illeciti ambientali, controlli nelle aziende lungo il fiume Sarno

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Continuano i controlli dei Carabinieri del Comando per la Tutela Ambientale nei confronti delle aziende che sono lungo il corso del fiume Sarno o dei suoi affluenti Solofrana e Cavaiola per verificare l’eventuale presenza di scarichi abusivi e la regolarità di quelli censiti.

Sono state controllate alcune aziende, già sollecitate a  sanare le violazioni riscontrate in una prima verifica. Le stesse aziende però hanno continuato ad operare nella totale illegalità, sia per mancanza delle autorizzazioni che per le emissioni in atmosfera e lo scarico delle acque. Eseguiti quindi 2 sequestri preventivi. 

Ad Angri sequestrato un noto impianto di recupero rifiuti speciali pericolosi e non, nell’area PIP di Taurana, che si estende su una superficie di 8mila metri quadrati. Un 51enne di Scafati, legale rappresentante della società, dovrà rispondere dei reati di scarichi illeciti di reflui industriali, attività di gestione di rifiuti non autorizzata e violazione alle prescrizioni imposte.

 

A Scafati i carabinieri hanno effettuato dei controlli in un’industria conserviera di via Orta Longa operante nel settore del trattamento e trasformazione di prodotti alimentari di origine animale e vegetale. Un 54enne di Angri è stato denunciato per lo stoccaggio in area non autorizzata di rifiuti speciali provenienti dal processo produttivo e per lo sversamento dei reflui dell’impianto di depurazione nel canale Fosso Bagni Sequestrata l’area di 200 mq interessata dalla presenza anche di 350 tonnellate di rifiuti. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp