Scandalo telefonia al TAR, 11 rinviati a giudizio

Sono stati rinviati a giudizio gli 11 indagati dell’inchiesta sullo scandalo al Tar Salerno che ha portato all’intestazione al Tribunale Amministrativo di ben 1.246 schede SIM e 889 utenze cellulari, concesse a persone non identificate.
Il gup 
Indinnimeo, ha disposto il non luogo a procedere per l’associazione a delinquere e il peculato: restano in piedi le ipotesi di reato di abuso d’ufficio e truffa.
Il processo prenderà il via nel mese di dicembre. Tra gli indagati i due dipendenti della sede del tribunale amministrativo salernitano e i nove promotori commerciali delle compagnie telefoniche coinvolti nell’inchiesta. Assolto l’unico indagato che aveva scelto il rito abbreviato.

Lascia un Commento