Scandalo liste d’attesa al Ruggi, ecco i rimedi pensati dal commissario Cantone

Il luminare giapponese Takanori Fukushima ed il suo allievo Gaetano Liberti erano abusivi in sala operatoria. Solo Fukushima aveva un’autorizzazione dell’azienda per svolgere attività di didattica ma non sedute operatorie.

Lo ha precisato il commissario dell’azienda ospedaliera Ruggi d’Aragona di Salerno, Nicola Cantone, dopo lo scandalo in Neurochirurgia che ha portato alla luce grazie ad un indagine della Procura di Salerno un giro di mazzette per saltare le liste di attesa.

 

Sulla vicenda liste di attesa ora si prova a  porre dei rimedi. Sentiamo come dal Commissario Cantone incontriato per noi da Barbara Albero

Commissario Cantone su scandalo al Ruggi

Lascia un Commento