Scalea (CS) – A rischio posti nei supermercati Alvi

Sono pesanti le conseguenze del crac Alvi anche per molti lavoratori del Tirreno cosentino che dopo il fallimento del gruppo agro alimentare salernitano si sono affidati agli avvocati Barbara Ferro e Emilia Criscuolo di Belvedere Marittimo. "E’ stata disposta la chiusura improvvisa dei punti vendita di Belvedere, di uno di Scalea – spiegano i legali – mentre rimangono aperti quelli di Cetraro, Praia a Mare e uno di Scalea, dove sono stati raggruppati i prodotti ancora presenti nei punti vendita chiusi, cercando, così di pagare gli stipendi ancora dovuti ai dipendenti". La situazione dei lavoratori calabresi – sostengono i due legali – è ancor più drammatica, in quanto sono rimasti all’oscuro di tutto quanto stava accadendo.

Lascia un Commento