Scala (SA) – 11 settembre, un monumento per non dimenticare

Un filo unisce il comune più antico della costiera Amalfitana, Scala, e New York. I 1.500 abitanti del paese nel 2002 hanno dedicato un monumento alla tragedia nella loro piazza principale. L’opera, spiega il sindaco Luigi Mansi, raffigura un bambino in bronzo con un ramoscello d’olivo che esce dalle ceneri delle torri a testimoniare il messaggio più cristiano e francescano dell’amore che vince sempre sull’odio. E da allora, ogni anno, il piccolo comune della costiera amalfitana ha organizzato la manifestazione dal titolo “Scala incontra New York” che si è svolta alla presenza di importanti personalità come Robert Mc Namara, Alda Merini, Andrea Bocelli, Dario Fo ed alcuni dei sopravissuti della tragedia dell’11 settembre. Tema di quest’anno il ricordo.

Lascia un Commento