Scafati (SA) – Morta donna incinta, la verità dall’autopsia

“Chi ha sbagliato, dovrà pagare”. E’ quanto afferma Gina Giordano, la mamma di Maria Rosaria Ferraioli, la donna di 23 anni, incinta di due gemelli, morta all’ospedale di Scafati. La donna, in una intervista rilasciata ad un’emittente televisiva campana, ha raccontato la tragica notte trascorsa al capezzale della figlia. Dolore e rabbia anche per il giovane compagno, Luigi De Martino, con il quale fra qualche mese, dopo la nascita dei gemelli, Maria Rosaria avrebbe dovuto convolare a nozze. Intanto per conoscere le cause della morte si aspetta l’autopsia, fissata per domani mattina. Numerose al momento le ipotesi avanzate sulle cause del decesso, fra le quali ci sarebbe anche quella di una improvvisa embolia. La giovane, residente ad Angri, dove viveva con il suo compagno, era stata sottoposta nella serata di domenica ad un piccolo intervento chirurgico per la rimozione di un ascesso ad una coscia. Alcune ore dopo, all’alba di lunedì dell’Angelo, Maria Rosaria è deceduta, nonostante i tentativi di rianimazione dei medici dello “Scarlato”. Sei quelli che sono indagati per omicidio colposo insieme al ginecologo che seguiva la donna.

Lascia un Commento