Scafati (SA) – Finanza, sequestro preventino da 750mila euro

I finanzieri della Compagnia di Scafati hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni strumentali e merci detenuti all’interno dell’area industriale adibita a “Cash & Carry” all’ingrosso già sottoposta a vincolo cautelare nel corso delle indagini per il fallimento della “Sud Italia Cash”. Gli approfondimenti d’indagine hanno rafforzato il quadro probatorio. Già nel corso delle indagini svolte finora erano state evidenziate numerose operazioni finanziarie e societarie simulate dal titolare, un 42enne napoletano, con lo scopo di continuare i propri affari, a danno dei creditori della “Sud Italia Cash”, operazioni completate con l’intestazione fittizia di quote societarie a prestanome cui addebitare in toto le conseguenze delle condotte illecite. Il G.I.P. ha, quindi, ritenuto necessario garantire alla curatela fallimentare la disponibilità di tutti i beni strumentali e delle merci frutto dell’illecita prosecuzione dell’attività d’impresa, per un valore complessivo di 750.000 euro. Il nuovo provvedimento porta il valore dei beni sequestrati ad oltre 4 milioni di euro.

Lascia un Commento