Scafati, rimosse le mani all’operaio mutilato in un incidente in fabbrica

È stato necessario un nuovo intervento chirurgico per l’operaio di 38 anni vittima di un incidente sul lavoro all’interno di una fabbrica a Scafati, dove si era tranciato entrambe la mani vicino ad un macchinario.

Purtroppo i chirurghi hanno dovuto rimuovere le mani che gli erano state ricucite la settimana scorsa dopo un lungo e difficilissimo intervento presso l’ospedale Pellegrini di Napoli.

Ne ha dato notizia Metropolis spiegando che ad operarlo, dopo una difficilissima decisione, è stato il noto chirurgo Armando Fonzoni che nei giorni scorsi gli aveva ricucito entrambe le mani.

Qualcosa però non ha funzionato nella fase di rivascolarizzazione: troppo danneggiati tessuti e piccole arterie, da rendere impossibile la circolazione del sangue negli arti.

I medici ora valutano altre ipotesi per ridare le mani allo sfortunato operaio.

Una risposta

  1. giovanni 31/07/2017

Lascia un Commento