Scafati, protestano i residenti per le esalazioni malodoranti del canale San Tommaso

Con il caldo si ripropone il problema delle esalazioni maleodoranti nella città di Scafati e nello specifico per i residenti che vivono in prossimità del canale San Tommaso, il corso d’acqua che attraversa Scafati e Angri.

Con l’aumento delle temperature, infatti, i residenti sono costretti a barricarsi in casa. Una situazione insostenibile che ha spinto 18 cittadini a rivolgersi ai carabinieri per denunciare l’invivibilità della zona di Cappelle e di via Pizzone Salice. Sotto accusa gli sversamenti illegali.

La denuncia sarà trasmessa alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, che potrebbe aprire l’ennesima inchiesta sulla questione ambientale che crea preoccupazioni ai residenti della zona di confine tra Scafati e Angri.

Lascia un Commento