Scafati – Proseguono ricerche delle due donne disperse

Proseguono ad oltranza, nonostante il maltempo e con l’aiuto di un secondo sonar subacqueo più potente, giunto da Firenze le ricerche dei corpi delle due donne, madre e figlia scomparse la mattina del 21 novembre nel fiume Sarno, tra Pompei e Scafati. Per poter lavorare sulle sponde del fiume, coperte da vegetazione incolta, i vigili del fuoco ne hanno avviato il disboscamento con l’aiuto di appositi macchinari. Una decina di sommozzatori ha ripreso stamattina l’esame dei fondali mentre anche durante la notte il fiume è stato scrutato alla ricerca di pezzi dell’auto di Nunzia Cascone, 51 anni, e della figlia Anna Ruggiriello, 20. Poco fa i Vigili del fuoco si sono concentrati in un tratto del fiume, forse sulla base di indicazioni del sonar. A disturbare il loro lavoro c’è un forte vento, che si alterna alla pioggia ed alla grandine.

Lascia un Commento