Scafati, piantumati primi alberi in fondo agricolo confiscato alla criminalità. Le interviste

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo


Stamattina a Scafati, all’interno del bene confiscato alla criminalità “Fondo agricolo Nicola Nappo in via Nuova San Marzano, sono stati piantumati i primi alberi del nuovo frutteto che occuperà una superficie di circa 10mila metri quadrati.

Presenti anche i familiari di Nicola Nappo e delle vittime innocenti di camorra. Il terreno sarà gestito dall’Istituto di Istruzione Secondaria Profagri di Salerno. Nicola Nappo, fabbro di professione, venne ucciso per errore a soli 23 anni, sotto gli occhi della fidanzata all’uscita da un bar a Poggiomarino, nel luglio 2009, intorno alle 22.30. Ad agire furono due sicari seduti su una panchina. Nappo somigliava al vero obiettivo dell’agguato e venne ucciso per errore. Si trovava soltanto al posto sbagliato nel momento sbagliato.

All’iniziativa il segretario generale della Flai Cgil Campania e Napoli, Giuseppe Carotenuto e la segretaria generale della Flai Cgil Nazionale, Ivana Galli

Carotenuto e Galli

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento