Scafati, entra nel bar con due coltelli “faccio una strage”. I carabinieri lo bloccano

Attimi di tensione ieri mattina quando a Scafati un 40enne del posto, con problemi psichici e di tossicodipendenza, ha fatto irruzione in un bar del centro impugnando due coltelli minacciando di “fare una strage”. Il tempestivo intervento dei carabinieri ha evitato il peggio.

Già da qualche giorno era tenuto d’occhio dai militari. Era stato, infatti, già segnalato per atteggiamenti aggressivi. Secondo quanto riporta “Il Mattino” domenica notte avrebbe aggredito e picchiato un pensionato di 75 anni senza nessuna motivazione particolare. Il 40enne non conosceva l’anziano, colpevole solo di essersi trovato nella stessa zona in cui l’aggressore stava camminando.

Alcuni giorni fa era stato fermato dalle forze dell’ordine e trasportato all’ospedale di Nocera Inferiore per essere sottoposto a TSO, ma anche in quella circostanza l’uomo era riuscito a scappare dopo aver aggredito i medici del pronto soccorso.

Ieri mattina i carabinieri hanno bloccato il 40enne riconsegnandolo ai medici per il trasferimento in una struttura sanitaria di Salerno.

Lascia un Commento