Scafati, due ditte di onoranze funebri coinvolte nell’inchiesta antimafia

Due ditte di onoranze funebri di Scafati non potranno più esercitare la loro attività in quanto coinvolte nell’inchiesta giudiziaria della Direzione Investigativa Antimafia di Salerno che ha portato allo scioglimento del Comune.

A stabilirlo è stata la Prefettura di Salerno. Le due imprese sono ritenute vicine alla criminalità organizzata. Una, gestita da una famiglia di Boscoreale, sarebbe riconducibile al clan Matrone; l’altra, invece, è ritenuta vicina al clan D’Alessandro di Castellammare di Stabia.

Le due società di pompe funebri – secondo l’accusa – avrebbero omesso di pagare i tributi per l’affissione dei manifesti alla Geset.

Lascia un Commento