Scafati, cadavere ricoperto di formiche nell’obitorio dell’ospedale Scarlato

Scoperta choc all’ospedale Scarlato di Scafati: il cadavere di una donna di Angri di 60 anni morta ieri mattina è stato trovato dai familiari con il volto ricoperto da formiche all’interno dell’obitorio dell’ospedale. I familiari della donna, già provati dalla grave perdita hanno dovuto subire un ulteriore choc. Hanno presentato denuncia ai carabinieri per l’accertamento delle eventuali responsabilità.

I militari giunti sul posto hanno constatato la presenza sul volto della defunta di centinaia di formiche.
Il decesso della donna ieri è avvenuto alle 9:20, il trasporto della salma in obitorio è stato eseguito  prima delle 10, dopodiché sono stati scoperti gli insetti che fuoriuscivano dall’intercapedine di due battiscopa.

L’Asl Salerno, esprimendo vicinanza e solidarietà alla famiglia della donna, conferma quanto accaduto, chiarendo che erano state già disposte attività preventive volte alla sanificazione degli ambienti con più interventi, l’ultimo dei quali effettuato lo scorso 7 agosto.

La Procura di Nocera Inferiore ha aperto un’inchiesta e disposto la bonifica dei locali. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento