Sbarco migranti in Calabria, mamma e bimbo intrappolati in barca. Un salernitano tra gli eroi

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

E’ originario del salernitano uno dei finanzieri che ieri ha salvato la mamma e il bimbo rimasti intrappolati nella barca incagliatasi a pochi metri dalla spiaggia, a Torre Melissa in Calabria. Alle operazioni di salvataggio connesse allo sbarco di migranti hanno partecipato anche le Fiamme Gialle della Sezione Operativa Navale di Crotone.

I finanzieri, fra i quali Michele Boniconti di Vietri sul Mare, udendo il pianto di un bambino proveniente dallo scafo rovesciato dell’imbarcazione, si sono spinti nella risacca marina, nonostante le cattive condizioni meteorologiche e hanno tratto in salvo il piccolo di pochi mesi e la madre, imprigionati nella barca.

La donna e il figlioletto, sono stati quindi accompagnati, assieme agli altri 49 sbarcati, per le operazioni di assistenza e identificazione, presso il Centro di accoglienza di Crotone.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

#IoRestoACasa

Ecco un video che spiega come fermare il contagio da #coronavirus

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp