Sassano (SA) – Sequestrato un impianto di raccolta reflui in un’azienda casearia

Un impianto di raccolta dei reflui industriali a servizio di un’azienda casearia di Sassano è stato sottoposto a sequestro preventivo dai Carabinieri del NOE e dei colleghi della locale stazione in esecuzione di un provvedimento emesso dal Gip del Tribunale di Sala Consilina che ha convalidato le indagini coordinate dal locale procura.

Il legale rappresentante dell’azienda casearia è indagato e denunciato a piede libero per abbandono non autorizzato di rifiuti liquidi provenienti dalla sua azienda, costituiti secondo l’accusa da fanghi prodotti dal trattamento degli effluenti che venivano sversati nel torrente “Zia Francesca”.

L’uomo inoltre insieme al fratello deve rispondere di furto aggravato di acqua. I Carabinieri hanno accertato la realizzazione di un by-pass alla conduttura idrica che consentiva di sottrarre acqua potabile per essere poi utilizzata nel caseificio e per le proprie case.

Lascia un Commento