Sassano: Pararaduno in auto d’epoca per l’integrazione

"Possiamo fare tanto con poco… perché non mettersi in gioco?".
E' il motto che ha motivato i componenti dell’Associazione "Antonio Finamore" che per il terzo anno consecutivo hanno organizzato il pararaduno "Memorial Antonio Finamore", un'interessante manifestazione durante la quale si offre ad alcuni disabili, che fanno parte di associazioni di volontariato del Vallo di Diano, un giro a bordo di un'auto d'epoca, tra i paesi del circondario.

L'obiettivo è quello di favorire la partecipazione dei soggetti disabili alla vita sociale del territorio con un'attività allegra e spensierata da svolgere nel corso di una giornata. I disabili e gli anziani del territorio avranno il compito speciale di accompagnare infatti i piloti delle vetture d'epoca, nel ruolo di co-pilota. Il pararaduno "Memorial Antonio Finamore" è un evento organizzato nell'ambito della campagna "Abbattiamo le barriere" promossa dall'Associazione "Antonio Finamore, c'fai sta bbuono" per lottare contro ogni forma di discriminazione in materia di barriere architettoniche e culturali che riguardano la disabilità.

Lo scorso anno la manifestazione ha avuto come sfondo conclusivo il parco della Certosa di San Lorenzo a Padula dove è stato consegnato un trattorino montascale – cui agganciare le carrozzine – per abbattere le barriere architettoniche che la Certosa ed altre strutture presentano. Quest'anno la manifestazione si svolgerà la mattina di domenica 12 ottobre, con partenza da Sala Consilina e arrivo a Sassano, dove ci sarà l'inaugurazione di una giostrina (per bimbi disabili e non) nel parco comunale.

Per tutte le infio www.associazioneantoniofinamore.it

Radio Alfa e partner dell'evento

Lascia un Commento