Sassano, investì e uccise giovane donna in bici. Condannato a 5 anni e 10 mesi

Anche la Cassazione ha confermato la pena di 5 anni e 10 mesi per Enrico Salluzzi, 35enne di Sassano imputato per la morte di Carmen Elena Pavel, investita e uccisa mentre andava al lavoro in bicicletta nel maggio 2015.

La donna aveva 27 anni.

Salluzzi è stato condannato sia in primo che in secondo grado con la stessa pena.

L’uomo stava tornando a casa poco prima dell’alba mentre la giovane di origini rumene, sposata e madre di una bambina, era diretta in un panificio. A poche centinaia di metri dalla casa dell’uomo l’impatto fatale tra il veicolo guidato dall’uomo e la bicicletta con in sella la donna.

Per Salluzzi le manette scattarono poco dopo anche perché i controlli dei Carabinieri evidenziarono nell’uomo la presenza di alcol e sostanze stupefacenti. Salluzzi si allontanò dal luogo dell’incidente dopo il terribile impatto.

La Difesa ha invece sostenuto che l’uomo aveva solo parcheggiato poco più avanti per poi tornare indietro e capire cosa fosse accaduto.

Ora la Cassazione ha condannato definitivamente Salluzzi a 5 anni e 10 mesi di reclusione.

Lascia un Commento