Sassano: Auto su clienti bar; Carfagna chiede di introdurre omicidio stradale

Fa discutere la decisione del Giudice delle indagini preliminari che ieri al termine dell’interrogatorio di garanzia di Gianni Paciello ha derubricato l’accusa di omicidio volontario in omicidio plurimo colposo a carico del 22enne di Sassano che domenica scorso ha investito e ucciso 4 ragazzi che erano fermi davanti ad un bar di Silla di Sassano. La posizione dell’investitore quindi si alleggerisce anche se rimane agli arresti domiciliari in ospedale a Salerno, dove si trova ricoverato per le ferite riportate nell'incidente.

Sulla vicenda è intervenuta la deputata Mara Carfagna, coordinatrice provinciale di Forza Italia, secondo la quale "bisogna ribaltare la logica per cui chi uccide sotto l'effetto di droghe e alcol possa arrivare, quando i processi finiscono nel dimenticatoio mediatico, a patteggiare pene ridicole per la gravità di un reato come l'omicidio". Al premier Renzi che la scorsa estate aveva più volte garantito che si sarebbe intervenuti sul tema dell'omicidio stradale Carfagna chiede di onorare il suo impegno.

Lascia un Commento