Sarno, una strada intitolata al Caporal Maggiore Massimiliano Randino

Una strada di Sarno porterà il nome del Caporal Maggiore Massimiliano Randino, della Brigata paracadutisti “Folgore”, morto in Afghanistan il 17 settembre 2009. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale retta da Giuseppe Canfora, in considerazione del fatto che il giovane militare, insignito della “Croce d’onore alla memoria” dal Presidente della Repubblica il 23 dicembre 2009, era originario di Sarno.

Il Caporal Maggiore Randino, durante un’attività di scorta nella città di Kabul, in Afghanistan, rimase ucciso nell’esplosione di un ordigno che investì il veicolo militare sul quale era a bordo. Per circa dieci anni aveva prestato servizio nell’Esercito Italiano prendendo parte a diverse missioni di pace internazionali in Kosovo, in Iraq, in Afghanistan.

Lascia un Commento