Sarno (SA) – Operaio licenziato tenta di dare fuoco al capocantiere

Era stato da poco licenziato dal cantiere dove lavorava come manovale e ha pensato bene di vendicarsi del geometra capocantiere, un uomo di 37 anni. E’ accaduto ieri mattina a Sarno. Giovanni Aito, 35 anni, ha atteso per strada l’arrivo del geometra, l’ha aggredito e picchiato con un bastone e poi lo ha cosparso con la benzina che aveva portato con sè in una bottiglia di plastica. Proprio mentre stava maneggiando un accendino, lo ha bloccato, chiedendo poi l’aiuto dei colleghi, un carabiniere della locale stazione che, libero dal servizio, stava transitando in auto con la famiglia. Il 35enne è stato arrestato in flagranza del reato di tentato omicidio e lesioni personali. La vittima ne avrà per 7 giorni.

In base alle prime ricostruzioni fatte dai militari, Aito attribuiva al geometra la responsabilità del suo licenziamento. Inoltre il 35enne era convinto che fosse colpa del geometra anche la mancata denuncia all’Inail di un infortunio patito su cantiere edile e causa di un’ernia discale. Una mancanza che non gli avrebbe fatto percepire gli indennizzi previsti dalla normativa.

Lascia un Commento