Sarno, incendio del monte Saretto. Arrestato 16enne

 

I CC di Nocera Inferiore, nell’ambito delle indagini relative all’incendio avvenuto a Sarno nei giorni 20 e 21 settembre scorsi, hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare in un istituto penitenziario minorile, a carico di un giovane di 16 anni di Sarno.

Il minore, si trovava al momento dell’esecuzione della misura, in comunità, perché recentemente arrestato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante le indagini, le dichiarazioni di alcuni cittadini testimoni, hanno trovato riscontro in successivi accertamenti ma anche attraverso le immagini di sistemi video che hanno consentito di identificare con certezza un gruppo di cinque ragazzi minorenni, che in orario compatibile con quello, nel quale si era sviluppato l’incendio, si erano recati nell’area interessata dalla fiamme. Successivamente, i ragazzi sono stati ascoltati dagli investigatori e il 16enne arrestato sostanzialmente ha confessato. Sulla base delle indagini complessivamente svolte, si è potuto ricostruire che il giovane arrestato aveva volontariamente e ripetutamente appiccato il fuoco a delle sterpaglie con un accendino, reiterano la sua condotta finché il fuoco non si è sviluppato in modo tragicamente incontrollabile. Le indagini hanno pure evidenziato come il giovane arrestato aveva l’abitudine di ”scherzare con il fuoco” anche in presenza degli amici, incurante delle possibili conseguenze delle sue gesta.

Gli esperti dei Carabinieri della Forestale hanno stimato che per ripristinare lo stato dei luoghi e per provvedere al rimboschimento delle aree colpite sarà necessario un periodo superiore a 20 anni.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento