Sapri (SA) – Uffici giudiziari, il sindaco chiede intervento del Ministero per evitarne la chiusura

Un estremo tentativo per mantenere in vita a Sapri l’ufficio del Giudice di Pace. Il sindaco Giuseppe Del Medico con il sostegno dei primi cittadini di Casaletto Spartano, Caselle in Pittari, Ispani, Morigerati, Santa Marina-Policastro, Torraca, Tortorella e Vibonati ha trasmesso al Ministero della Giustizia la documentazione prevista dalla legge con l’obiettivo finale di impedire la chiusura degli uffici giudiziari nella città della Spigolatrice. Nell’apposita delibera di giunta il Comune di Sapri, assieme agli altri otto del mandamento giudiziario, si impegna ad assumere gli oneri relativi alle spese di funzionamento e di erogazione del servizio nonchè del personale amministrativo, riservandosi di approvare con successivo atto del consiglio comunale lo schema di convenzione per la gestione associata dell’Ufficio del Giudice di Pace. In caso di mancata sottoscrizione della convenzione, come si evince dalla delibera. sarà il solo Comune di Sapri a farsi carico di tutti gli oneri.

Lascia un Commento