Sapri (SA) – Sconfitta a tavolino per il Sapri Calcio

Sul Sapri Calcio si abbatte la pesante mannaia della giustizia sportiva, che infligge agli spigolatori la sconfitta a tavolino per 3-0 nella gara contro il Forza e Coraggio giocata al campo Italia lo scorso 5 settembre. La partita, valevole per la prima giornata del girone I, si era conclusa sul punteggio di 2-2. Il giudice di primo grado ha tolto così il punto, conquistato sul campo dal Sapri, per la posizione irregolare di Izzo e Mariniello, che in quanto squalificati non avrebbero dovuto giocare. C’è da dire che la squalifica dei due si riferisce a partite di Coppa Italia ed è proprio questo aspetto della questione ad aver fatto andare su tutte le furie la società calcistica della cittadina della Spigolatrice, che ha già preannunciato l’immediato ricorso in Corte di Giustizia Federale. “Izzo e Mariniello sono stati squalificati in Coppa Italia ed è in Coppa che debbono scontare il turno di stop – dichiara amareggiato il presidente del Sapri Vincenzo Calce, il quale però si dice sicuro che prevarrà il buon senso e che il ricorso verrà accolto. “Altrimenti – afferma – non avrebbe più alcun significato continuare a disputare questo campionato”. “Non vorrei – conclude un po’ polemico il numero uno del Sapri – che dessimo fastidio poiché con poche migliaia di euro siamo riusciti a costruire una squadra che al momento sta andando meglio di altre corazzate, partite per vincere il torneo”.

Lascia un Commento