Sapri (SA) – La GdiF scopre un’evasione di 2,6 mln di euro, denunciate 11 persone

Un’evasione fiscale di 2 milioni e 600mila euro è stata scoperta dalla Guardia di Finanza di Sapri che ha denunciato 11 persone, oltre che per evasione fiscale, anche per riciclaggio, bancarotta fraudolenta, violazioni alla legge bancaria e reati ambientali.

I militari della Tenenza di Sapri, a conclusione di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Sala Consilina, hanno sequestrato due discariche abusive di materiale ferroso a Sapri e Vibonati. I conseguenti accertamenti fiscali e le investigazioni giudiziarie hanno portato alla luce l’utilizzo di falsi documenti di accompagnamento dei rifiuti. Sono risultate coinvolte numerose società attive in diversi settori commerciali, quali l’edilizia, ambiente e lo sport.

I finanzieri di Sapri hanno individuato una società che avrebbe emesso e utilizzato fatture per operazioni inesistenti per oltre 300mila euro, avrebbe occultato ricavi per 1,8 milioni di euro, appropriandosi di 1,6 milioni di euro, dichiarando il fallimento.

Stando agli esiti dell’attività della Guardia di Finanza di Sapri, gli importi oggetto di bancarotta fraudolenta, oltre ad essere stati impiegati in attività di riciclaggio per 100mila euro, erano stati oggetto anche di esercizio abusivo del credito per 500mila euro.

Lascia un Commento