Sanza – Ventenne massacrato di botte. Viso spappolato per non farlo parlare

Un giovane poco più che ventenne, di Monte San Giacomo, è ricoverato all'ospedale di Polla per le gravi ferite riportate durante un'aggressione subita la scorsa notte a Sanza. Al momento non si conoscono le cause dell'aggressione nè  l'identità degli autori. Non è stato possibile per gli investigatori, i carabinieri della locale stazione, interrogare la vittima che, a causa delle profonde lesioni al volto, non è in grado di parlare. In base ai pochi elementi finora raccolti, ad agire sarebbero state almeno tre persone che, con estrema violenza, hanno colpito il ragazzo ripetutamente su tutto il corpo, ma soprattutto al viso. Si tratta della seconda violenta aggressione verificatasi nel Vallo di Diano nel giro di poco giorni. Venerdì scorso, un 23enne di Sassano è finito in ospedale, in prognosi riservata, dopo essere stato massacrato di botte per un debito di gioco di 90 euro.

Lascia un Commento