Sanza, i nonni come “capitale umano” da valorizzare. In programma interessanti iniziative

Al via a Sanza una serie di progetti sociali che vedranno il coinvolgimento dei “nonni” definiti dal sindaco Vittorio Esposito, un vero e proprio “capitale umano” da valorizzare, a partire dalla collaborazione proficua con il Circolo degli Anziani.

Tante le iniziative messe in campo dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune guidato da Marianna Citera.

Si parte dal “nonno vigile” con la disponibilità, dopo una breve formazione, dei nonni nel garantire un servizio di assistenza a favore dei più piccoli. I “nonni vigili” presidieranno l’ingresso e poi l’uscita dei bimbi da scuola, presso il plesso delle Scuole elementari di Via val D’Agri, dell’asilo Comunale di via santa Brigida e delle scuole Medie di Piazza XXIV Maggio, garantendo sicurezza, vigilanza e supporto ai più piccoli.

Contestualmente, a breve sarà avviato un percorso culturale con il coinvolgimento dei giovani della comunità che settimanalmente si incontreranno con i “nonni” per dar vita all’iniziativa “I cunti re na vota” per raccontare le loro esperienze di vita, aneddoti e storie di un tempo ai più piccoli.

Il comune di Sanza è al lavoro anche per l’attivazione di un servizio di trasporto sociale che garantirà almeno due giorni a settimana la presenza di un pulmino che potrà accompagnare, in un percorso ben definito, i nonni e persone in difficoltà, dal centro storico e dalle zone periferiche all’ufficio postale, alla banca, alla farmacia, dal proprio medico, al Comune e per una visita ai propri cari al cimitero.

Saranno attivati anche servizi di assistenza alla salute, riattivando la palestra comunale dove gli anziani potranno effettuare sedute di riabilitazione motoria e prendere parte a percorsi di prevenzione su alcune patologie mediche con visite gratuite e screening preventivi.

Lascia un Commento