Sanza: I due uomini arrestati per la piantagione di marijuana ritornano in liberta’

Il giudice del Tribunale di Lagonegro, questa mattina, nell’udienza di convalida dell’arresto dei due uomini di Sanza, effettuato dai carabinieri a Morigerati, non ha convalidato il fermo ed ha deciso per il proscioglimento del 53enne, mentre per l’altro di 45 anni ha stabilito l’obbligo di firma. In sostanza, i due che ora tornano liberi, erano stati posti agli arresti domiciliari a seguito di un’operazione che aveva portato alla scoperta di 50 piante di marijuana, occultate nel veicolo del 45enne che ora dovrà rispondere solo del reato di detenzione. Mentre per il 53enne, accusato di coltivazione di stupefacenti, il GIP ha ritenuto non valide le accuse mosse dagli investigatori ed ha prosciolto l’uomo che ora è tornato in libertà. 

Lascia un Commento