Sanza, crisi idrica senza precedenti. Da oltre 8 mesi non piove sul Cervati

 

La comunità di Sanza è alle prese con una crisi idrica senza precedenti.

Da oltre otto mesi infatti non piove sulle montagne del massiccio del Cervati e da due settimane la sorgente principale che alimenta la rete idrica è completamente a secco.

Oggi il sindaco Vittorio Esposito ricorda che solo nel 1957 si verificò un episodio simile con la scomparsa della sorgente di Montemezzano ma che però durò solo pochi giorni.

“Stiamo sopperendo alla completa assenza di acqua solo grazie al lavoro che abbiamo impostato con il Consac, autorizzando l’esplorazione del pozzo Schiattabove, dove per fortuna il Consac ha trovato un buon quantitativo d’acqua” così ha affermato il primo cittadino di Sanza che ha affermato anche di avere apprezzato molto l’intervento del presidente della Repubblica Mattarella al convegno internazionale Acqua e Clima.

“Servono però risorse, i comuni vanno aiutati a realizzare infrastrutture primarie per la rete di distribuzione dell’acqua, solo così si potrà pensare al risparmio di acqua, essenziale per la sopravvivenza, e contestualmente superare le gravi emergenze idriche che hanno interessato tante realtà questa estate, come il nostro comune” così ha concluso il sindaco di Sanza, Vittorio Esposito.

Lascia un Commento