Sanza, atto intimidatorio al Wine Bar Nazionale. Liquido infiammabile alla vetrina

Non ci sono dubbi sull’origine dolosa dell’atto intimidatorio che si è consumato ai danni del Wine Bar Nazionale, lungo via Val D’Agri, a Sanza, la scorsa notte intorno all’una e trenta.

Un contenitore di liquido infiammabile è stato lanciato sulla vetrina del locale che ha preso fuoco. Provvidenziale l’intervento di alcuni passanti che hanno tentato di spegnere il rogo.

La notte precedente a fuoco era stato dato un ombrellone da giardino posto nell’area antistante il locale. In quel caso il rogo è stato spento da alcuni vicini di casa in piena notte. Nell’immediatezza si era pensato ad un incidente, magari dei mozziconi accesi lasciati vicino all’ombrellone. Ma la scorsa notte, ignoti, sono entrati di nuovo in azione.

La vetrina del bar ha subito danni con la rottura dei vetri per l’alta temperatura.

Intervenuti sul posto i carabinieri della stazione di Sanza che hanno avviato le indagini. Si stanno visionando le immagini di videosorveglianza della zona per capire se vi sono elementi utili ad identificare gli autori del gesto. Preoccupazione per questo gesto di chiara matrice intimidatoria.

Lascia un Commento