Sant’Egidio M.A. – Simulano rapina: tre arresti

Accompagna l’amico a versare un assegno in banca e poi, con l’aiuto di due complici, simula una rapina per impossessarsi del denaro. Un’operazione da fiction quella portata a termine lo scorso 6 luglio da tre uomini residenti tra Nocera Inferiore e Superiore. Nel pomeriggio del 6 luglio scorso il 22enne Luca D’Ambrosio, accompagna un suo amico di Mercato San Severino in un istituto bancario di Angri dove quest’ultimo deve versare e riscuotere un assegno di 2500 euro. Una volta fuori vengono speronati da due uomini con il volto coperto dai caschi in sella ad una moto che sotto la minaccia di una pistola si fanno consegnare il marsupio con i contanti appena prelevati dalla banca. D’Ambrosio e il suo amico vengono anche refertati all’ospedale di Nocera Inferiore per le percosse subite e fanno scattare la denuncia per rapina. Scattano così le indagini dei carabinieri della compagnia di Nocera Inferiore che alla fine risalgono al D’Ambrosio e ai suoi due complici: Gabriele Morrone, 32 anni e il 33enne, pregiudicato, Michele Cavaliere. Per tutti le accuse sono di rapina pluriaggravata, lesioni personali aggravate e per D’Ambrosio anche la simulazione di reato. Per tutti e tre è stata disposta la misura degli arresti domiciliari.

Lascia un Commento