Sant’Egidio del Monte Albino primo comune del Salernitano per giochi e scommesse legali. Ascolta l’intervista

Sono ingenti le somme che muove il gioco legale disciplinato e consentito dallo Stato attraverso slot machines, gratta&vinci, superenalotto, scommesse e altro.

Secondo dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nei primi 6 mesi del 2017 gli italiani hanno puntato oltre 37 miliardi di euro.

Gli italiani tentano la sorte, cadendo però molto spesso nel vizio o addirittura nel gioco patologico. Si sente sempre più spesso parlare di ludopatie o azzardopatie.

Il Sole 24 Ore ha diffuso una mappa con tutti i comuni italiani indicando le somme puntate e quelle vinte.

In provincia di Salerno al primo posto si piazza il comune di Sant’Egidio del Monte Albino che per ammontare di puntate pro-capite nei primi 6 mesi del 2017 ha raggiunto i 2031 euro contro vincite pro-capite pari a 1.678 euro.

Nella città di Salerno nello stesso periodo sono stati puntati 1.280 euro e ne sono stati vinti 1.032 procapite.

Fra i comuni dove si gioca di più spiccano Nocera Inferiore, Scafati, Mercato San Severino, Sicignano degli Alburni, Vallo della Lucania, Omignano, Castelnuovo, Sassano, Padula, Atena Lucana, Sapri.

A Radio Alfa noi abbiamo commentato questi dati con Nunzio Carpentieri, sindaco di Sant’Egidio, il comune che purtroppo primeggia in questa classifica provinciale.

Ascolta l’intervista
Sindaco Carpentieri su Gioco

Lascia un Commento