Sant’Arsenio: Banca Monte Pruno, nel 2013 raccolti 309 Mln, impieghi per 200 Mln

Un 2013 da record per la Banca Monte Pruno che ha raggiunto 309 milioni di euro di raccolta rispetto ai circa 250 milioni dell'anno precedente. I depositi dei clienti sono passati da 257 milioni a circa 300 milioni di euro, generando nel 2013 una crescita assoluta prossima ai 43 milioni. I clienti che hanno scelto la Banca di credito cooperativo sono aumentati di quasi il 17%. Un dato che conferma la fiducia dei risparmiatori verso una banca fortemente radicata sul territorio del Vallo di Diano, Alburni, Cilento e nella vicina val D'Agri.
Dati importanti e in crescita per la raccolta, ma sono altrettanto rilevanti quelli sugli impieghi, cioè sui prestiti concessi a famiglie e imprese. Nel corso del 2013, gli impieghi sono passati da 184 milioni a circa 200 milioni di euro, per una crescita percentuale superiore all'8%. Sedici milioni di euro di impieghi in più che si sono tradotti in un’azione di sostegno sempre più intensa verso famiglie e imprese. 
Il risultato d’esercizio, al lordo delle imposte, raggiunge circa 4,1 milioni di euro. Un dato reddituale che, al netto delle tasse, dovrebbe essere ben oltre la soglia dei 3 milioni di euro, valore mai raggiunto nella storia della Banca.
In un contesto economico generale non favorevole, "la Banca Monte Pruno è riuscita attraverso un intenso lavoro di squadra a produrre valori di crescita mai registrati nel passato".
Enorme soddisfazione è stata espressa da tutta la governance aziendale, la quale ha sottolineato che "la capacità dell’azienda di generare utili è l’elemento più importante per guardare con serenità al futuro".

Lascia un Commento