Santa Marina, sequestro preventivo del centro comunale di raccolta dei rifiuti solidi urbani

Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL
Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Controlli nell’area del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano a tutela dell’ambiente su disposizione della Procura di Lagonegro.

Nei giorni scorsi, i carabinieri del NOE di Salerno hanno effettuato il sequestro preventivo del centro comunale di raccolta dei rifiuti solidi urbani in località Roccazzo nel Comune di Santa Marina.

L’area si estende su una superficie di circa 2.000 mq ed è di proprietà dell’amministrazione comunale, adibita allo stoccaggio dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata su cui sono stati apposti i sigilli. Il procedimento penale riguarda due persone, responsabile ed affidatario del servizio per la gestione del centro di raccolta, entrambi responsabili, in concorso tra loro, del reato di attività di gestione di rifiuti non autorizzata per aver effettuato un’attività di stoccaggio abusivo di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi, in assenza della prescritta iscrizione, comunicazione, autorizzazione.

 

Nell’area erano stoccati anche rifiuti elettronici, apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi, nonché batterie e accumulatori fuori uso privi di copertura ed esposti quindi all’azione degli eventi meteorici. Uno dei due responsabili dovrà rispondere anche dell’ipotesi di falsità ideologica, avendo attestato falsamente come le acque del piazzale fossero convogliate in una vasca a tenuta, circostanza poi smentita dagli accertamenti.

Dal sopralluogo è emerso che l’area era in pessimo degrado e che i rifiuti presenti e stoccati senza alcuna protezione dalle intemperie presentavano tracce di percolato.

E’ stato inoltre accertato come i reflui contaminati dai rifiuti provenienti dal centro di raccolta, anziché essere convogliati in vasche a tenuta, finivano nel vallone Schizzolo e da lì nel fiume Bussento quindi in mare.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp