Santa Marina (SA) – La madre del disperso Cetrola partita per Genova

La speranza è l’ultima a morire ma si affievolisce di fronte al passare del tempo la speranza di trovare in vita Francesco Cetrola, 38 anni, maresciallo della Guardia Costiera, di Santa Marina Policastro, uno dei due dispersi nella tragedia al porto di Genova. Tutto il paese di Santa Marina, in primis il sindaco Dionigi Fortunato, segue con ansia gli sviluppi della vicenda. Il primo cittadino conosce molto bene Francesco. “Siamo cresciuti insieme, si viveva con le rispettive famiglie nel centro storico di Santa Marina. Francesco – ricorda Fortunato – era il primo di tre figli. Ha seguito le orme del padre, morto qualche anno fa”. A Santa Marina vive la madre del sottufficiale che ieri mattina, molto presto, è stata accompagnata da un’auto della Capitaneria di Porto di Palinuro a Salerno per essere trasferita a Genova sul luogo del disastro. La mamma insegna nella scuola elementare. Francesco, che prima dei vent’anni si è arruolato in Marina, ha due fratelli: uno vive in Scozia, l’altro studia a Napoli.

Lascia un Commento