Santa Marina (SA) – Incidente Genova. Identificato il corpo di Francesco Cetrola

E’ di Francesco Cetrola, 38 anni, maresciallo della Guardia Costiera, originario di Santa Marina-Policastro, il corpo dell’ottava vittima della tragedia al molo Giano di Genova. Il corpo del sottoufficiale cilentano è stato estratto ieri sera dalla macerie. E’ stato identificato grazie alla divisa, conservata, dicono i soccorritori, in ottime condizioni. Manca all’appello l’ultima vittima, quella del sergente Gianni Jacoviello, di 33 anni.
A Santa Marina nelle ultime ore era calata la rassegnazione dopo le speranze iniziali di ritrovare in vita Francesco Cetrola. Giovedì sera si era svolta anche una fiaccolata di preghiera, mentre la madre di Francesco sin dalle prime ore successive al gravissimo incidente era giunta a Genova per seguire le operazioni di ricerca.
“Siamo cresciuti insieme, si viveva con le rispettive famiglie nel centro storico di Santa Marina. Francesco – ha ricordato in questi giorni il sindaco Dionigi Fortunato – era il primo di tre figli. Aveva seguito le orme del padre, morto qualche anno fa”.
Il primo cittadino ha già annunciato che proclamerà il lutto cittadino il giorno dei funerali del sottufficiale. Santa Marina sarà vicina alla famiglia Cetrola come lo è stata in questi giorni.

Lascia un Commento