Santa Maria C. V. (CE) – Svaligiavano gioiellerie. Arrestate 6 donne del salenitano

Sei donne, tutte della provincia di Salerno, sono state arrestate dai carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, perché ritenute responsabili di furti in gioiellerie. Le arrestate utilizzavano l’espediente di acquistare ad apertura del negozio piccoli oggetti con banconote di grosso taglio. Un trucco utilizzato per distrarre il commerciante di turno che ad inizio giornata trovava difficoltà a reperire il resto. A questo si aggiungevano le telefonate fatte al gioielliere per distrarlo e favorire così il furto. Le indagini sono scattate dopo due furti portati a termine dal gruppetto di donne in due gioiellerie di Santa Maria Capua Vetere e del vicino comune di Macerata Campania, che hanno fruttato un bottino di circa 90 mila euro. Quattro delle arrestate, legate a vincoli di parentela, sono di Agropoli, le altre due sono una immigrata russa, residente ad Agropoli e una donna di Eboli, che ha beneficiato degli arresti domiciliari. Le indagini proseguono perché le arrestate sono sospettate di essere responsabili di altri colpi.

Lascia un Commento