Sanità, superati i tetti di spesa. Fino al 1 ottobre, visite e analisi solo a pagamento

Fino al prossimo 1 ottobre le prestazioni ambulatoriali, visite e analisi, a Napoli, Caserta e Salerno, saranno a pagamento. 

La comunicazione ufficiale alle strutture accreditate è giunta proprio oggi.

Fino al 1 ottobre, a Napoli, Salerno e Caserta, per visite ed analisi di laboratorio (con giorni differenti a secondo delle branche specilistiche), occorrerà mettere mano al portafogli oppure sobbarcarsi l’estenuante calvario delle liste d’attesa negli ospedali pubblici. Purtroppo la ripartizione trimestrale dei fondi non si è rivelata una scelta lungimirante da parte della Regione Campania. Se prima, infatti, i tetti di spesa si esaurivano a fine anno, adesso lo stop arriva, puntuale, ogni tre mesi. 

Gli operatori della sanità accreditata, lanciano l’appello al governatore Vincenzo De Luca affinché modifichi, una volta e per tutte, questo meccanismo.

La distribuzione del fondo andrebbe fatta, per loro, tenendo presente il reale fabbisogno delle prestazioni da parte dell’utenza, evitando il paradossale squilibrio di risorse tra le diverse Asl del territorio campano garantendo a tutti le stesse modalità di accesso alle cure.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento