Sanità, piano di riorganizzazione per il Covid. L’Ospedale di Ravello passa alla ASL

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber

Il presidio ospedaliero della Costa d’Amalfi è fuori dalla rete dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.

 

La Regione Campania lo ha stabilito con delibera di Giunta, collocando il presidio di Ravello tra le strutture di dipendenza ASL.

Ciò significa che per i ricoveri, il plesso di Castiglione avrà d’ora in poi come riferimento l’Umberto I di Nocera Inferiore. La decisione sarebbe direttamente conseguente all’emergenza.

Ovvero il “Piano di riorganizzazione e potenziamento delle attività in regime di ricovero in terapia intensiva e in aree ad alta intensità” è stato definito per costruire un nuovo assetto della rete regionale temporaneamente dedicata al Covid-19.

Della rete ospedaliera dell’Azienda Ruggi, che comprende anche il “Fucito” di Mercato San Severino, il “Da Procida” di Salerno e il presidio di Cava de Tirreni, l’unico ad essere stato escluso al momento è il presidio di Castiglione

 

Per ricevere le nostre notizie in tempo reale, unisciti gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Super Fibra 1000 Mega Open Fiber
 

Lascia un Commento