Sanità, migliorano livelli di cura ma Campania e Calabria in fondo

Migliora la capacità di garantire i Livelli Essenziali di Assistenza sanitaria ma non in Campania e in Calabria.

Rispetto allo scorso anno infatti passano da 5 a 2, le regioni giudicate non in grado di erogare quei servizi e prestazioni che devono essere garantiti in modo uniforme sull’intero territorio nazionale.

Al top della classifica per i Livelli di assistenza c’è il Veneto.

E’ quanto emerge dai dati provvisori del monitoraggio Lea 2016 del Ministero della Salute, contenuti nel Rapporto di Coordinamento di Finanza Pubblica 2018 della Corte dei Conti e diffusi oggi dal Tribunale per i Diritti del Malato di Cittadinanzattiva.

Se è 160 il punteggio necessario per considerare una Regione “adempiente” nell’erogazione dei Lea, la Campania si attesta a 124 punti ma è quella che in assoluto ha guadagnato di più: ben 18 punti. La Calabria, nel 2016 ha raggiunto un punteggio di 144, perdendo 3 punti rispetto all’anno precedente.

Lascia un Commento