Sanita’: Intervento salva vita al Ruggi di Salerno

Un altro intervento salvavita è stato portato a termine dai medici e dal personale del Reparto di Gravidanza a Rischio del Ruggi di Salerno. Ha riguardato una donna che presentava una grave patologia; era stata sottoposta a bendaggio gastrico per obesità per cui il suo peso era sceso da 130 a 70 kg. Per il precipitare delle sue condizioni è stata sottoposta ad intervento chirurgico durante il quale le è stato asportato parte dello stomaco che era andato in necrosi. L’intervento è stato eseguito al settimo mese di gravidanza, senza interromperla, per permettere di giungere al nono mese quando la paziente ha dato alla luce la piccola Syria grazie all’equipe diretta dal professore Raffaele Petta, primario del Reparto della Gravidanza a rischio. La bimba di 1 chilo e 900 grammi è venuta alla luce mercoledì scorso. Bimba e madre stanno bene. “L’intervento di gastrectomia parziale posteriore e’ molto raro con pochi casi segnalati al mondo e con un’alta mortalità;averlo eseguito su un donna gravida lo ha reso ancora più complesso.Senza alcun dubbio la stretta collaborazione tra i reparti ha reso possibile la risoluzione di un caso così complesso” , ha commentato il dottor Petta.

Lascia un Commento