Sanità in Campania, risultato storico sui Lea ma per i punti nascita manca ancora la deroga

Lo definisce un risultato storico per la sanità campana, il presidente Vincenzo De Luca il superamento dei 160 punti della griglia Lea, arrivando nel 2018 a 167 con i Livelli essenziali di assistenza. Lo ha certificato il ministero della Sanità. Il dato deve essere ora ratificato dalla Commissione Lea che si riunisce una o due volte l’anno. 

“Noi premiamo affinché la Commissione certifichi che abbiamo superato la soglia prevista – ha sottolineato De Luca – e quando la Commissione Lea si riunirà, partiremo con la richiesta formale di uscita dal commissariamento”.

Secondo il governatore campano, è un dato storico che sia riconosciuto per la prima volta, che la Campania ha una situazione eccellente con un bilancio in attivo per 6 anni di seguito.

De Luca fa sapere che “la Regione ha chiesto l’approvazione in deroga dei punti nascita di Sapri, Polla e Piedimonte Matese. Il parere però sarebbe negativo anche se il verbale ancora non c’è. De Luca invita parlamentari e consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle a intervenire sul loro ministro della Sanità, Giulia Grillo. “Io propongo una deroga, a Roma dicono no e poi loro fanno ammuina”, ha concluso De Luca. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento