Sanità, denuncia dei 5 Stelle “attivare subito unità spinale in Campania”

In Campania, terza regione d’Italia per popolazione con quasi 6 milioni di abitanti, non esiste alcun presidio ospedaliero che sia dotato di un’unità spinale.

Una situazione che viene ritenuta paradossale dal Movimento 5 Stelle che attraverso i suoi consiglieri regionali Luigi Cirillo e Valeria Ciarambino, ha firmato un’interrogazione inviata a governatore e assessore alla Sanità, nella quale i consiglieri pentastellati chiedono di conoscere le ragioni del ritardo nell’istituzione dell’unità spinale e quali sono le tempistiche previste per la sua attivazione.

Oggi per raggiungere un presidio che abbia una struttura multidisciplinare di questo tipo, per l’assistenza a pazienti con lesioni del midollo spinale, bisogna recarsi nel Lazio.

Eppure, stando a quanto prevede il piano ospedaliero la Campania avrebbe dovuto essere dotata di ben due unità spinali. L’una, all’Ospedale del Mare e l’altra, all’ospedale “Da Procida” di Salerno, annunciata un anno fa da De Luca, in occasione del vertice del Coordinamento operatori professionali unità spinali, in pompa magna.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento