Sanità, denuncia dei 5 Stelle “attivare subito unità spinale in Campania”

In Campania, terza regione d’Italia per popolazione con quasi 6 milioni di abitanti, non esiste alcun presidio ospedaliero che sia dotato di un’unità spinale.

Una situazione che viene ritenuta paradossale dal Movimento 5 Stelle che attraverso i suoi consiglieri regionali Luigi Cirillo e Valeria Ciarambino, ha firmato un’interrogazione inviata a governatore e assessore alla Sanità, nella quale i consiglieri pentastellati chiedono di conoscere le ragioni del ritardo nell’istituzione dell’unità spinale e quali sono le tempistiche previste per la sua attivazione.

Oggi per raggiungere un presidio che abbia una struttura multidisciplinare di questo tipo, per l’assistenza a pazienti con lesioni del midollo spinale, bisogna recarsi nel Lazio.

Eppure, stando a quanto prevede il piano ospedaliero la Campania avrebbe dovuto essere dotata di ben due unità spinali. L’una, all’Ospedale del Mare e l’altra, all’ospedale “Da Procida” di Salerno, annunciata un anno fa da De Luca, in occasione del vertice del Coordinamento operatori professionali unità spinali, in pompa magna.

Lascia un Commento