SANITA’ – Appello di Petrone e D’Amelio a garantire i livelli essenziali

Lo sblocco da parte dello Stato di una parte del fondo destinato alla sanità campana deve essere l’occasione per non trascurare la garanzia dei livelli essenziali di assistenza sociosanitaria assestando in bilancio un fondo dedicato. E’ quanto dichiarano i consiglieri regionali Anna Petrone e Rosetta D’Amelio, del Pd, secondo le quali si dovrebbero dare maggiori possibilità alle Aziende sanitarie locali e ai Comuni associati in Ambiti Territoriali di assicurare prestazioni strategiche come l’assistenza domiciliare integrata e il ricovero presso strutture residenziali e semiresidenziali evitando il moltiplicarsi di cronicità molto più costose per la comunità. Anche l’assegnazione di ulteriori 400 milioni di euro per la realizzazione dell’ospedale unico del Sele, senza una adeguata e progressiva dismissione dei presidi ospedalieri confluenti, secondo Petrone e D’Amelio, va attentamente monitorata per evitare il crearsi di una voragine economica che porterebbe solo un grave danno per i cittadini campani. Ieri la consigliera Petrone ha incontrato il commissario della ASL Salerno Bortoletti per approfondire diversi temi tra i quali il servizio 118, il potenziamento dell’hospice e l’individuazione di una nuova sede per il Ser.T di Salerno.

Lascia un Commento