San Valentino Torio, è crisi politica. Seduta del consiglio comunale deserta

Seduta del consiglio comunale deserta anche in seconda convocazione ieri sera a San Valentino Torio. E’ crisi politica per il sindaco Michele Strianese. Ora la parola passa al Prefetto che convocherà il consiglio per l’ultimo tentativo. In caso di esito negativo si potrebbe tornare alle urne.

L’amministrazione Strianese finirebbe quindi, con un anno di anticipo, il suo mandato se entro 20 giorni Strianese non recupererà i suoi.

A firmare la sfiducia 8 consiglieri comunali: Luigi De Vivo, Nunzio Giudice, Teresa Vastola, Massimiliano Russo, Zuottolo Raffaela, Ruggiero Armando, Longobardi Giuseppina e Caldieri Antonella. A questi si è aggiunto il presidente del consiglio comunale Pietro Vastola, figlio d’arte, che non si è presentato in aula. Quattro degli otto consiglieri che hanno firmato la sfiducia sono suoi colleghi di partito e tutt’ora componenti del Pd locale.

Nelle ultime settimane, a complicare il momento già critico della maggioranza Strianese, è stato il caso San Valentino Servizi con la sfiducia al direttore Ettore De Vivo e le dimissioni del Cda della partecipata comunale e la consegna delle deleghe al cimitero e al ciclo integrato dei rifiuti del vicesindaco assessore Rosanna Ruggiero.

I consiglieri di opposizione hanno sottolineato la “diversità di vedute” rispetto alle idee del sindaco che potevano essere ricomposte con un poco di buon senso e con un minimo di responsabilità ma ha prevalso la cocciutaggine del primo cittadino” così affermano in un documento. In serata anche una lettera a firma di Strianese ai suoi concittadini in cui ripercorre quanto accaduto spiegando che ora il Prefetto di Salerno diffiderà il Consiglio Comunale di San Valentino Torio a riunirsi entro 10/15 giorni per provare ad approvare il bilancio previsionale 2019/2021.

Strianese ha anche precisato che i suoi consiglieri e assessori hanno rimesso nelle sue mani le deleghe per aprire una fase di confronto con tutte le forze politiche responsabili. Strianese precisa anche di non aver recevuto alcun documento di sfiducia politica ma che, egli stesso, alla luce di quanto accaduto, ha preferito appellarsi ai Consiglieri Comunali affinchè si possa aprire un confronto pacifico e costruttivo per continuare a governare il comune di San Valentino Torio

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento