San Pietro al Tanagro, arrestati due pregiudicati scoperti con armi

Un italiano di 51 anni ed un rumeno di 48 sono stati arrestati per detenzione e porto di arma ricettata e munizioni. E’ accaduto nella notte a San Pietro al Tanagro. 

I militari del Radiomobile e della Stazione di Sala Consilina, nel corso di servizio perlustrativo, hanno intimato l’alt a un’auto con a bordo i due. 

L’auto si è fermata presso un’area di servizio di San Pietro al Tanagro ma proprio in quel momento, uno dei due occupanti, il cittadino straniero, ne ha approfittato per scappare nelle campagne circostanti  e lanciando in un bidone della spazzatura una pistola semiautomatica 7.65, perfettamente funzionante, completa di serbatoio con 6 proiettili. 
I Carabinieri, hanno rintracciato l’uomo in fuga ad Atena Lucana e lo hanno arrestato.
All’interno dell’auto i carabinieri hanno sequestrato altri 14 proiettili calibro 7.65, sottoponendo complessivamente a sequestro l’arma semiautomatica e 21 munizioni.
L’arma è risultata rubata a Capaccio Scalo nel luglio del 2015 e ora sarà sottoposta ad accertamenti balistici per verificare un suo eventuale utilizzo
Gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari

Lascia un Commento