San Matteo, rimettiamo nell’ordine giusto i valori. Il Vescovo Moretti a Radio Alfa

"La processione è una testimonianza collettiva di fede e non deve servire ad altro". Lo ha detto Monsignor Luigi Moretti, Vescovo di Salerno-Campagna-Acerno, intervenuto oggi a Radio Alfa per illustrare le iniziative e l'organizzazione messe in campo dalla Diocesi in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono di Salerno, San Matteo il prossimo 21 settembre
Per Moretti non è corretto modificare nulla, "sarebbe come celebrare la Santa Messa con la Coca Cola".
Ugualmente, per Moretti, si deve pensare per la Processione. Fare qualcosa di diverso rispetto a quanto previsto non è possibile. 

In sostanza, se si vuole fare entrare la statua del Santo all'interno del Comune, si può organizzare una celebrazione ad hoc, ma non in occasione della festa del Santo. Moretti ricorda anche che il momento più importante è quello della Celebrazione Liturgica e auspica per la città di Salerno un cambiamento. "Un gesto di coraggio" che avvicino di più l'uomo a Cristo. Un cambiamento che eliminerebbe la peggiore delle malattie della società moderna, quella legata ai rapporti umani. "Oggi si è molto contro e poco pro" conclude Moretti 

Riascolta l'intervista realizzata da Ersilia Gillio

Monsignor Moretti e l'organizzazione dei festeggiamenti per S.Matteo

Lascia un Commento